mercoledì 26 dicembre 2012

Antonella Santoro - INGRANAGGI - poesia



da KRONOS - Onirica Edizioni , 2012
INGRANAGGI - poesia
Etichetta : Poesia AA.VV.


INGRANAGGI

Mentre i giorni s’inseguono
fin negli abissi
colmando i mari
illustrati su calendari,
quanta gente s’ama
a quest’ora di notte
tra lenzuola colorate
sospirando
“amore amore amore amore”
in ogni lingua del mondo,
là dove battiti e ticchettii
- Ingranaggi del tempo -
accompagnano svelti
il presunto bene d’esistere…

E questa vita anonima
una triste follia,
non è mai su misura
- anche se ognuno
la crede speciale -
ma è di taglia unica
difettosa
e fallata all’origine.

Antonella Santoro
da Kronos
Onirica Edizioni, 2012

4 commenti:

  1. Una poesia scettica, diciamolo, persino i mari, ridotti a immagini sul calendario, perdono della loro immensità.
    Eppure questa poesia risponde alla realtà dei giorni no, dei giorni imperfetti, quando tutto viene ridotto a niente, perché così è la vita nella sua realtà, salvo qualche (rara?) sponda che fa da salvagente, che ci aiuta a continuare ad illuderci.

    RispondiElimina
  2. Ohhh finalmente, avevo avuto problemi con la formattazione, scusa.
    Devo dire che la trovo diversa dal tuo stile che ricordavo. Molto più esplicita, meno ermetica e tu sai quanto io apprezzi la chiarezza anche in poesia. Soprattutto l'ultima parte... forse il frutto di un solo istante, ma la poesia cosa sarebbe senza questi sfoghi dell'anima. Buona davvero.
    Anche il libro non è male, anzi...
    Ciao e buon anno.

    RispondiElimina
  3. Benvenuta in questo blog, cara 156;-)
    Muy contenta di leggerti qui:-)
    Bella poesia, tra quelle che ricordo di te, direi una delle tue più intense; uno stile che si sposa perfettamente con i miei gusti.
    Brava brava brava:-))

    RispondiElimina
  4. Grazie a Voi per la lettura e a Frame per l'inserimento...
    Pessimismo? Boh! Forse era un momento di nichilismo assoluto, ma... mi sono ripresa subito dopo.

    RispondiElimina