venerdì 24 ottobre 2014

Blogroll di casaframe - Perchè JOBS ACT?


Jobs act : Espressione ingl. composta dai s. job 'lavoro' e act 'atto legislativo approvato e promulgato; legge'. (Treccani)

Perché - Jobs act - invece di - Piano di lavoro? Ma perché dire piano di lavoro risulta meno innovativo di Job act! Non ci sono altre spiegazioni plausibili. Siccome il paroloide di turno è cosciente che alla fine partorirà un topolino, s’è detto diciamolo almeno in modo strano. Ormai è una costante, dobbiamo rassegnarci a questi anglicismi oppure reagire, ma come?
Vi propongo due articoli sull’argomento:




JOBS ACT, PAROLA DI RENZI
(Silverio Novelli)

Parole strambe
È interessante notare la ferina capacità di Matteo Renzi di catturare gli umori della gente: nell’ultimo esempio riportato qui sopra, il giornalista Aldo Cazzullo raccoglie la testimonianza metalinguistica resa dallo stesso Renzi, il quale, appena sentito suonare un piccolo campanello d’allarme (le sane rimostranze della “signora” per «parole strambe» come jobs act), si affretta a proclamare: «basta anglicismi». Vediamo se sarà di parola, perché, viceversa, Renzi è affascinato dal potere seduttivo del “dimolo strano” che un paroloide può sprigionare. Il paroloide è tanto più esotico e malioso, quanto più lontano dal livello medio della lingua; tanto più circonfuso di un’aura di efficienza e pragmatismo, quanto più rivestito di tecnicismo angloamericano, stile Wall Street o White House…






Ma che lingua parli? Parlo l'ital-english
Il nostro vocabolario è sempre più una colonia anglosassone. Esterofili per forza e per pigrizia
(Daniele Abbiati)
Neanche a farlo apposta, sono appena ( just in time ) tornato da un corso di aggiornamento professionale sul project financing (finanza di progetto). Ottenendo due miseri punticini, i primi di una ahimè lunga serie che dovrò accumulare se vorrò (e nonostante tutto lo voglio, è un must ) continuare ad appartenere alla community dell'Ordine dei giornalisti…

2 commenti:

  1. Serenella Tozzi25 ottobre 2014 00:14

    Oh, finalmente! Mi sono divertita a leggere questi articoli, forse c'è un risveglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì è vero, sono interessanti e non annoiano :-)
      Ciao

      Elimina