martedì 6 gennaio 2015

Blogroll di casaframe*** - L'UOMO E' BUONO (Leonard Frank) Recensione di Giuseppe Barreca



"L'uomo è buono" è un ciclo di cinque novelle: in ognuna un protagonista ci trasporta nella sua visione della guerra e della sofferenza. La sciagura e il dolore, mascherati da onore e sacrificio, vengono qui svelati in tutta la loro indigesta oggettività. (font:IBS)




L’uomo è buono (Leonard Frank)

“Il sangue umano colato sulla segatura ancora parla al sangue pulsante. Perché tutto il sangue umano è divinamente legato. E per questo l’assassinio che gli uomini di legge commetteranno giustiziandomi sarà mille volte vendicato. E porterà ad altri mille assassinii. Lo sa? La testa umana staccata è una testa tremendamente potente e pericolosa” (p. 113). All'epilogo della sua vicenda, il poeta Anton Seiler, prossimo a essere giustiziato perché ha ucciso il suo maestro d’un tempo, lancia questa osservazione contro l'inutilità della pena di morte. Essa condensa in sé il pensiero dello scrittore tedesco Leonhard Frank (1882-1961), di cui l'editore Delvecchio, nella traduzione di Paola Del Zoppo, ha appena pubblicato un elegante volume intitolato L’uomo è buono, che comprende un racconto lungo, Il male originario (Die Ursache) e una serie di novelle pacifiste, riunite sotto il titolo de L'uomo è buono (Der Mensch ist gut)...

(Giuseppe Barreca)

Per leggere l'intero articolo su Poesia e Scrittura

1 commento:

  1. Non conosco l'autore e non sapevo di questo libro. Chissà, dopo la tua recensione potrei anche decidermi a leggere qualcosa di impegnativo.

    RispondiElimina