domenica 8 marzo 2015

PCQ **** Quei tempi - Vendetta - Maschilismo - Google

A) – Quei tempi.
Desolante, culturalmente e moralmente, il quadro della Roma pontificia delineato all’epoca da Giacomo Leopardi (1798-1837 ).
Da Roma, il Poeta il 16 dicembre 1822 così scrive al fratello Carlo in Recanati:
<<… il cardinal Malvasia b.m. metteva le mani in petto alle Dame nella sua conversazione, ed era un débauché di prima sfera e mandava all'inquisizione i mariti e i figli di quelle che resistevano ec. ec. Cose simili del cardinal Brancadoro, simili di tutti i Cardinali (che sono le più schifose persone della terra), simili di tutti i Prelati, nessuno dei quali fa fortuna se non per mezzo delle donne.
Il santo papa Pio VII° deve il Cardinalato e il Papato a una civetta di Roma. Dopo essere andato in estasi, si diverte presentemente a discorrere degli amori e lascivia de' suoi cardinali e dei suoi Prelati, e ci ride e dice loro dei bons-mots e delle galanterie a questo proposito. La sua conversazione preferita è composta di alcuni secolari, buffoni di professione. Una figlia di non so quale artista, già favorita di Lebzeltern, ottenne per mezzo di costui e gode presentemente di una pensione di ottocento scudi l'anno [...]. La Magatti, quella famosa puttana di Calcagnini, ha 700 scudi di pensione dal governo >>.

B) -  Vendetta.
All’indomani della pubblicazione e del successo della sua < Lolita >, psicologi e psicoanalisti saltarono addosso a Nabokov per indagarne la personalità perversa.
E lui per vendicarsi definì la psicoanalisi una cura consistente nello spalmarsi i miti greci sulle pudenda ed altre parti intime…

C) – Maschilismo.
Dopo il contadino è venuta la contadina, poi l’operaio e l’operaia, quindi l’impiegato e l’impiegata, e così via.
Ma per i profili professionali elevati ancora niente da fare: solo ambasciatore, generale, governatore, dittatore, ecc.
Non parliamo poi della Chiesa cattolica che impallidisce al solo pensiero di una pretessa, parroca, vescova, cardinala, ecc. ( papessa sì, ce ne è stata già una… ).
Tutto questo a conferma dell’eterno conflitto di genere.

D) – Google.
Google ha dedicato il suo doodle ( lo schizzo che quotidianamente costituisce la variante del logo ) alla letteratura ( Ariosto e Tolstoi ).
Oggi 5.3.2015 celebra l’anniversario della nascita di Gerardo Mercatore – 503 anni -, il grande cartografo fiammingo.
Ottima iniziativa: seguitela, per ricordare…

SIDDHARTA

5.3.2015

Nessun commento:

Posta un commento