lunedì 25 maggio 2015

ARBANNO JUORNO di Pietro Zurlo - poesia napoletana

reblog



ARBANNO JUORNO
di Pietro Zurlo

POESIE SCARTATE - Salvatore Scollo

reblog

Le mie poesie, figlie legittime
con nome e padre certi
non andate però spose
a premi letterari
gli manca nobiltà d’origini …
Lo stesso risultato esibendole
sui siti di poeti e prosatori
niente ammiccamenti
segnali d’intesa, palpeggiamenti …
Forse perché bruttine? Ma per il genitore …

sabato 23 maggio 2015

Il mio bestiario - Poesie di Serenella Tozzi

reblog



Voltata
Mi capita, talvolta, 
di guardare con distacco 
questa mano appesa al corrimano 
in piena metamorfosi, 
dissimile al pensiero 
immutato.
Sì, sono forse più numerosi i tempi bui,
ma anche prima colpiva al tramonto la malinconia e
quest'arto, non lo riconosco mio".

mercoledì 20 maggio 2015

frame - BAR TO BAR - reblog

reblog


Il BAR CHE PASSIONE
Continua il feeling con l’arte, la musica leggera e adesso con il web.

Da l’Harry’s Bar di Venezia - Ernest Hemingway tra i clienti famosi – al Bar Edicola di Fiorello, passando per il Bar del Giambellino, al Bar Mario di Ligabue e al Roxy bar di Fred Buscaglione e Vasco Rossi.

4/07/2013
etichetta: post critica -attualità - arte e varie/ Supplemento salotto di Luglio

mercoledì 6 maggio 2015

Valduga Patrizia - Galleria di Poeti Contemporanei - ovvero - Poeti del XXI° secolo dall' A alla Zeta

Patrizia Valduga è nata a Castelfranco Veneto nel 1953 ed è una delle maggiori poetesse italiane del nostro tempo. Donna colta, bellissima e dal fascino ombroso, ha tradotto Mallarmé, Céline, Valéry, Molière, Kantor, Shakespeare. Nel 1988 ha fondato la rivista Poesia e per un anno n’è stata la direttrice. Ha esordito con la raccolta Medicamenta nel 1982, seguita – fra le altre – da La tentazione (1985), Donna di dolori (1991), Requiem (1994), Corsia degli incurabili (1996), Cento quartine e altre storie d'amore (1997) e ha dedicato sia la commovente postfazione poetica agli Ultimi versi che la raccolta Il libro delle laudi a Giovanni Raboni, illustre poeta e critico letterario scomparso nel 2004 cui la Valduga era legata dal 1981, nonostante una differenza d’età di più di vent’anni.

lunedì 4 maggio 2015

PCQ**** Il tre - L'autobus - I bordelli - La guardatina


A) – Il tre.
Il tre è l’unico numero che ha tante lettere quanto il suo valore.

B) – L’autobus.
Poniate di guidare un autobus stracarico in una metropoli affollata e trafficatissima.
Si procede a passo d’uomo: alla prima fermata scendono undici cinesi e salgono sette africani.
Alla seconda fermata salgono tredici adulti e un bambino, mentre scendono sei disabili ed un cane con la museruola.
Alla terza fermata nello scendere un passeggero inciampa e rotola sul selciato infortunandosi, mentre una scolaresca di ventun alunni sale vociando e spingendosi.
Fatti i debiti calcoli in addizioni e sottrazioni, mi sapreste dire quanti anni ha l’autista?

sabato 2 maggio 2015

PCQ**** La lotta - Bellezza - Catatonia - Il < ma >

A) – La lotta.
In questo periodo di crisi economica è tutto un lamento per la crescita zero delle ultime proiezioni.
Sognando incrementi produttivi almeno del 5% su base annua.
Ma io non riesco a capire perché bisogna produrre sempre di più rispetto all’anno passato.
La crescita zero significa che stiamo vivendo allo stesso livello precedente, già al top del benessere consumistico.
Credo sarebbe salutare ripensare l’economia: piuttosto lotta agli sprechi ed ai consumi superflui.