lunedì 4 maggio 2015

PCQ**** Il tre - L'autobus - I bordelli - La guardatina


A) – Il tre.
Il tre è l’unico numero che ha tante lettere quanto il suo valore.

B) – L’autobus.
Poniate di guidare un autobus stracarico in una metropoli affollata e trafficatissima.
Si procede a passo d’uomo: alla prima fermata scendono undici cinesi e salgono sette africani.
Alla seconda fermata salgono tredici adulti e un bambino, mentre scendono sei disabili ed un cane con la museruola.
Alla terza fermata nello scendere un passeggero inciampa e rotola sul selciato infortunandosi, mentre una scolaresca di ventun alunni sale vociando e spingendosi.
Fatti i debiti calcoli in addizioni e sottrazioni, mi sapreste dire quanti anni ha l’autista?


C) – I bordelli.
In dieci campi di concentramento nazisti funzionavano anche i bordelli ( quando si dice la precisione teutonica… ).
Le detenute/prostitute, al pari dei clienti, dovevano però essere rigorosamente < ariane > per evitare il contagio con razze < inferiori >! 

D) – La guardatina.
Interessante sarebbe poter visualizzare l’attività cerebrale del Poeta mediante l’uso di macchinari ormai noti: PET, TAC, RMN, RMF .
Una guardatina in testa potrebbe spiegare molte cose…
A me una volta in un check-up infilarono sul capo un casco pieni di fili collegati ad un monitor: desolato, lo psichiatra non ebbe a rilevare niente di anormale.
Chissà se sarà stato veramente competente!

SIDDHARTA
3.5.2015

Nessun commento:

Posta un commento