domenica 8 novembre 2015

Pensieri cinici quotidiani (48) Siddharta

A – Musicisti.
Gesualdo
Quattrocento anni fa ebbe a morire Carlo Gesualdo, principe di Venosa ( 1566-1613 ).
L’allora ventiquattrenne nobilotto la notte del 17.10.1590 sorprese la bellissima moglie trentenne Maria d’Avolos in flagrante adulterio con Fabrizio Carafa, duca d’Andria.
Uccisili ad archibugiate, ne straziò i corpi a pugnalate.
Da notare che Carlo Gesualdo fu uno dei più elevati geni musicali del nostro Occidente ( polifonica, madrigali, musica sacra ).


B – Ossari letterari.
Se la poetica modernista fosse in salute quanto il suo vocabolario, la sua grammatica, ortografia, sintassi, ecc. avremmo uno zombie aggirarsi perennemente fra gli ossari
della nostra letteratura…

C – Confronti.
Il comunismo storico è stato un movimento ideologico di massa che abbattendo gli steccati delle classi sociali intendeva realizzare un’uguaglianza di fatto fra gli individui.
Poi sappiamo com’è andata a finire.
Parimenti il cristianesimo partendo da un dio comunista intese pareggiare le sorti sociali.
Creando però anch’esso privilegi e ricchezze per pochi, violenze a non finire, ecc.
Non c’è niente da fare: la natura ci vuole diversi e contrapposti, in disequilibrio perenne tra il bene e il male.

Siddharta
6.11.2015


7 commenti:

  1. Ossari letterari -

    Per la poetica modernista:
    se non son matti non li vogliamo... che di solito i folli sono geni.

    Sarà così? Mah! Molto meglio prendere coi guanti la “follia” e l’utilizzo della “sregolatezza” a parer mio.
    Si tende ad attualizzare la questione interpretando la follia come un “must”: insomma, bisogna per forza essere essere alternativi, disprezzare ogni schema prestabilito, ecc. Ma chi l'ha detto?

    RispondiElimina
  2. Su < A - Musicisti.
    Il refuso esilarante: leggasi < flagrante >...
    Sid

    RispondiElimina
  3. Refuso corretto. Anche se adulterio fragrante non era male.

    RispondiElimina
  4. A Musicisti:
    Non preoccuparti Sid, per il refuso... mi sono figurata l'immagine di un adulterio consumato in un'anacronistica Jacuzzi strabordante di chanel e la scena, hai miei occhi, ne ha tratto ampio guadagno :-)

    RispondiElimina
  5. C) come dice Gordon Gekko in "Wall Street": "L'avidità, non trovo una parola migliore, è valida, l'avidità è giusta, l'avidità funziona, l'avidità chiarifica, penetra e cattura l'essenza dello spirito evolutivo. L'avidità in tutte le sue forme: l'avidità di vita, di amore, di sapere, di denaro, ha improntato lo slancio in avanti di tutta l'umanità".

    RispondiElimina
  6. eugenio gambardella12 novembre 2015 11:04

    Ho apprezzato molto, tra i pensieri cinici di Sid, quello relativo al confronto tra il comunismo storico ed il Cristianesimo. L'illusione marxista sulla uguaglianza sociale è ormai un fatto passato in giudicato dalla storia e dai fatti. Ciò che continua a turbare le coscienze, invece, è lo stridente contrasto tra le ricchezze della Chiesa con tutti gli scandali che si sono susseguiti nei secoli e che ancora oggi animano le cronache, e la sofferenza del mondo, la povertà, la disperazione di tanta gente. Come è possibile che sia successo tutto questo dopo che l'Onnipotente ha mandato suo figlio sulla terra e lo ha fatto massacrare per indicare agli uomini la via da seguire, per affermare la netta differenza tra il bene e il male? C'è qualcuno del clero in grado di fornire delle risposte?

    RispondiElimina
  7. Caro Eugenio, la risposta che cerchi non ti verrà mai dai religiosi professionisti.
    Ti darò la mia, frutto di un lungo corso di vita e d'esperienza.
    I sacerdoti catto-cristiani, dopo l'ubriacatura seminarista, vanno per il mondo, osservano, studiano in autonomie scritture e tradizioni.
    E s'accorgono che non è vero niente di quello che avevano imparato, che tutto è campato in aria, seguono allora l'esempio dei loro anziani scafati e disillusi.
    E svoltano dalle rinunce e povertà, in silenzio omertoso.
    Resta il popolino credulone, che non si rassegna senza guida, qualunque sia, in forza della sua natura gregaria.
    Però i puri di mente ci hanno un'arma formidabile: la ragione, che li mena sulla via autonoma della libertà di pensiero, la sola per la quale valga la pena di vivere e combattere.
    Siddharta

    RispondiElimina