martedì 22 dicembre 2015

Pensieri cinici quotidiani (60) - Siddharta

Teresa of Avila
A - Vecchiaia.
A volte osservo che taluno lettore coraggioso mi definisce < il saggio Epitteto>.
Purtroppo esser saggi da vecchi non è gran merito, tale sarebbe invece da giovani.
Ma ai tempi non ebbi mai simile virtù, anzi percorsi tutta l’altalena del bene e del male.
Con Teresa d’Avila < molti mi aiutarono a cadere, nessuno a rialzarmi >.
E tale penso sia la condizione di molti.
Per questo conto sull’indulgenza del prossimo.

B – La buccia.
Tutti noi prima o poi scivoliamo su una buccia di banana.
Per me la Finocchiaro s’è giocata la Presidenza della Repubblica con la sua scorta al supermercato.
Peccato, un’occasione persa per un avvicendamento di genere a tale carica.

C – Anno zero.
Secondo gli storici ficcanaso, oltre a tutto il resto Gesù sarebbe anche l’unico caso di un nato prima di essere nato ( circa il 4 a.C. )…

SIDDHARTA
19.12.2015





4 commenti:

  1. Non sapevo di Finocchiaro. E neanche di Gesù Cristo. Ma la citazione di Teresa d'Avila: " Molti mi aiutarono a cadere, nessuno a rialzarmi" è quella che mi ha colpito di più, forse perchè è quella che rispecchia più fedelmente le vicende umane. Buon Natale a te Sid e a tutti gli amici del blog.

    RispondiElimina
  2. Caro Sid, penso che tu cada molto poco, ma penso anche che, ove necessario, tanti ti aiuterebbero a rialzarti.

    Sulla data di nascita. L'errore - tutto sommato uno scarto temporale abbastanza ridotto - fu compiuto da Dionigi il Piccolo. Del resto i Vangeli non riportano la data esatta della nascita, che deve essere desunta (di solito individuando l'anno corrispondente al censimento augusteo). A complicare le cose è il fatto che in antichità il numero "zero" in Occidente era ignoto, sicchè dire che Cristo sarebbe nato nell'anno 0 non è del tutto esatto. Meglio dire "nell'anno 1".

    RispondiElimina
  3. Caro Sid,che parola triste è vecchiaia. Definiamoci meno giovani e più saggi. Dall'alto della nostra età possiamo permetterci lussi che la giovinezza non concede. Ricordo con piacere il presidente Pertini che ottantenne esultava come un ragazzo ai mondiali di calcio per la vittoria degli azzurri.... quanta giovinezza e quanta saggezza.

    RispondiElimina
  4. Colosio Giacomo22 dicembre 2015 20:43

    Tre pensieri cinici interessanti, in particolar modo il primo, che mi tocca da vicino perchè fin da ragazzo ho avuto una grande attrazione per la saggezza dei vecchi.
    Temo che un giovane abbia difficoltà ad essere saggio, tranne rare eccezioni. E sai perché?... ho scritto parecchio sul tema ma sintetizzo con un mio aforisma, che cito a memoria: " La saggezza.
    Non puoi essere saggio se non hai alle spalle il logorio del tempo
    e non hai subito innumerevoli ferite dell'anima.
    La saggezza non è un merito. E' una condizione."

    Per quanto riguarda la Finocchiaro credo tu abbia ragione, e credo di ricordare che la motivazione fu: mi piace andare a fare la spesa personalmente e convincere la scorta a non seguirmi era impresa impossibile.

    per l'altro pensieri cinico mi fa sorridere, da agnostico...con rispetto tuttavia verso chi ha la fede...certo che nascere nel 4 A.C., per Gesù Cristo, è simpatica come battuta... ciaociao.

    RispondiElimina