giovedì 18 febbraio 2016

Pensieri Cinici Quotidiani 2016/11 - Siddharta

A - Per non dimenticare...

E allora a proposito di filosofia, con o senza la pancia piena:
<< Non amare gli uomini.
L'uomo è una cosa troppo imperfetta.
L'amore per gli uomini ucciderebbe.
E se proprio vuoi dar loro qualcosa, non dar più di un'elemosina.
E bada che non accettano i tuoi tesori comunque, per piccini che siano!
I nostri passi risuonano troppo solitari ai loro orecchi.
Non andare dagli uomini, va piuttosto dagli animali! >> Così disse il santo a Zarathustra.
( Nietzsche ).
Uno che la sapeva lunga, veh...


B – I tre piani.
In tante raffigurazioni allegoriche nelle chiese, individuo per lo più tre piani di lettura.
Nei piani alti Dio, la Vergine e suo figlio, con sguardi perplessi alquanto distanti, nei piani intermedi la folla dei mediatori religiosi umani e celesti ( angeli, santi, ecc. ).
In quelli bassi la folla umana, derelitta in carnale confusione.
Come al solito, anche nel soprannaturale e divino la divisione in caste, a separazione degli immondi dai privilegiati…

C – Il petabyte.
Secondo le neuroscienze più avanzate il cervello può memorizzare ed archiviare un petabyte di dati d’ogni genere, cioè un ordine di grandezza pari a tutto internet!
< Può >, perché a giudicare dalle chiacchiere via web e carta stampata a elevata cifra esponenziale parrebbe che si sia ancora al livello di cervello delle galline…

SIDDHARTA
18.2.2016


1 commento:

  1. c) Non intendendo gratificare Nietzsche con l'elemosina della mia attenzione, ricordo un vecchia storia che circolava, e tuttora circola, a proposito del cervello e secondo la quale ne useremmo una piccola parte, segnatamente il 10% . Non è vero (fra i molti articoli in proposito v. http://www.focus.it/cultura/curiosita/come-e-nato-il-mito-che-sfruttiamo-solo-il-dieci-per-cento-del-cervello) ma la diceria è dura a morire perché ammantata di quella che Lovecraft avrebbe chiamato, suppongo, un'oscura verosimiglianza scientifica. La frottola è rimasta in rete e, ovviamente, il web ne ha aumentato la pervasività, tanto che ora sembra persino più diffusa che in passato. Se ne potrebbe dedurre che un modo intelligente di usare il cervello è non affidarsi alla tecnologia e, in particolare, alla rete... Al di là delle battute. Se si ritiene che in un luogo le notizie false o inutili o non verificabili siano superiori a quelle vere, la logica suggerisce che, se si vogliono avere dati corretti, è bene non frequentarlo. A proposito di uso del cervello, mi hai fatto venire in mente un mio racconto di qualche anno fa, con un po' di humor nero, molto nero... ora lo cerco.

    RispondiElimina