lunedì 28 marzo 2016

Pensieri Cinici Quotidiani 2016/18 - Siddharta



A – I tempi cambiano.
Una volta con Mussolini si dichiarava la guerra ai nemici in piazza, via radio, tramite ambasciate.
Oggi siamo in guerra in Libia, dicono, non si sa bene perché, con chi, contro chi e quasi non ce lo hanno fatto manco sapere…
Mi viene il dubbio che non lo sappiano neppure quei quattro gatti al vertice che l’hanno avviata o cercano di avviarla alla chetichella e in violazione della Costituzione.
O forse, come parrebbe, l’hanno dichiarata altri Stati per conto nostro… 



B – Il 50%.
Dice la Bibbia che il pastore beduino doveva versare a Dio/Sacerdoti la c.d. decima, cioè un decimo delle sue pecore ( Lv 27, 30-32 ).
Quindi se aveva dieci ovini/caprini, uno doveva immolarlo a Jahvè.
Il tutto in forza del patto di alleanza di Dio con Abramo/Mosè.
In filigrana, ovvio che il pedaggio andava a solo vantaggio della casta religiosa, che così si conservava vita natural durante il sostentamento, senza lavorare e a sbafo dei poveri grulli.
Tra poco, con la dichiarazione dei redditi, anche noi ci risentiremo via radio/TV il ritornello della voce flautata, vellutata e melliflua che ci inviterà a versare l’8 per mille a chi di dovere.
Comunque tempi d’oro quelli biblici.
Perché oggi io ( e non sono il solo ) debbo versare coattivamente in tasse allo Stato la metà delle mie entrate annuali!

 C - Carri di fuoco biblici.
Nel Vecchio Testamento è tutto uno svolazzar di UFO e alieni che atterrano e riprendon quota in fragor di tuoni e baglior di fuochi ( Ezechiele, Elia, fuga dal Tempio, ecc. ).
Tutto il contrario di quelli avvistati da decenni nei nostri cieli, silenziosissimi, velocissimi e discretissimi… 

SIDDHARTA

28.3.2016

4 commenti:

  1. A) Buongiorno Sid! Ne hanno fatte talmente tante alle nostre spalle che quasi non ce ne accorgiamo più! Perché questo capita quando espongo le ultime notizie truffaldine a qualche amico:"Davvero?!" mi risponde ignaro e meravigliato, e sorride pure come se ci fosse del comico in questa ignoranza programmata. Meno male che esistono persone come te che scuotono le coscienze assonnate e imbambolate da programmi e letture idiote, nonché amicizie fasulle.Speriamo che questi quattro gatti , come tu dici, rinsaviscano da " stu ceraso" ( ciliegio- detto delle mie parti)Un saluto a tutti Loretta

    RispondiElimina
  2. C - Ormai ci conoscono e prendono le distanze pur tenendoci sotto stretta sorveglianza. :-)

    RispondiElimina
  3. A dimostrazione del fatto che non c'è nessun legame automatico tra tecnologia e accesso alle informazioni da un lato e, dall'altro, coscienza democratica, si noti che per tutte le dittature novecentesche è stato fondamentale l'uso dei mass media - in cui, anzi, erano più avanti delle democrazie. Oggi si assiste a un reclutamento di fondamentalisti tramite web. Gente che si crede "occidentalizzata" si imbesuisce davanti alla propaganda internettiana dei movimenti radicali e ne cade preda. Per contro, il web, pur avendo saputo abbattere dei regimi poco democratici - come quelli del Nordafrica - non ha saputo costruire nulla, spianando anzi la strada a regimi persino peggiori. Non mi sento di escludere che i "partigiani" o i "resistenti" del prossimo futuro saranno disconnessi e/o de-tecnologizzati, altrimenti non saranno.

    RispondiElimina