domenica 3 aprile 2016

Pensieri Cinici Quotidiani 2016/19 - Siddharta

A – Il Kief.
Il kief è la terza fase dell’ebbrezza, dopo l’ilarità e le allucinazioni.
“ E’ quella che gli orientali chiamano kief, è la felicità assoluta.
Non è più qualcosa di vorticoso e turbolento. E’ una beatitudine calma e immobile.
Tutti i problemi filosofici sono risolti.
Tutti gli ardui argomenti sui quali si affannano i teologi e creano la disperazione dell’umanità raziocinante sono limpidi e chiari.
Ogni contraddizione diventa unità.
L’uomo è < promosso > Dio >.
( Charles Baudelaire, < Du vin et du haschisch > in Oeuvres, vol. I, p. 394 ).

By Santippe. 


B – Atlantide.
Secondo uno studio recente, tra i 12 mila e i 13 mila anni fa, un gigantesco meteorite colpì la Terra causando, con l’impatto, lo spostamento dell’asse terrestre di ben 2000 chilometri.
Ne conseguì un vero e proprio cataclisma che sconvolse l’intero pianeta: a violenti terremoti e a terribili eruzioni vulcaniche fecero seguito piogge torrenziali e l’innalzamento del livello dei mari.
Tale catastrofe determinò anche la scomparsa di un continente chiamato Atlantide, abitato da una civiltà evoluta.
Di Atlantide, situata tra l’Africa e le Americhe, parla con dovizia di particolari anche Platone nei dialoghi Crizia e Timeo.
( font: by web )

C – Raffinatezza.
Certe enunciazioni suonano meglio in poesia che in prosa, e viceversa.
Comunque è certo che il Poeta raffinato insegue versi rari e centellinati per esprimere le proprie sensazioni, rinunciando a inseguimenti e contorsionismi linguistici del tutto improbabili.
Editando solo quando stringe le necessità di comunicare. 

SIDDHARTA

31.3.2016

7 commenti:

  1. A) ... a me sembra la descrizione della morte.
    B)... noooo... Atlantide era a Pizzghettone, non lo sapevi? (cfr qui http://cremonamisteriosa.blogspot.it/2012/11/pizzighettone-o-meglio-atlantide.html). La verità è che Atlantide è come Garibaldi, sono più i posti in è stata collocata rispetto a quelli in cui NON è stata collocata. Se poi ci mettiamo anche le atlantidi del Pacifico (Mu) e dell'Indiano (Lemuria), il nostro povero pianeta dovrebbe essere pieno di continenti scomparsi. La prossima volta, come fonte, più che il web, sarà meglio indicare il Bar Sport, che è più attendibile. Quella cui fai riferimento è la fantasia di Otto Muck, a sua volta derivata da quella della Blavatski, che tanto piaceva ai nazisti, dopo che, s'intende, l'avevano rimaneggiata, perchè lasciava supporre l'esistenza di una razza superiore (v. le teorie di Otto Rahn e la ricerca della mitica patria degli Indoeuropei, che fu peraltro collocata anche sotto il Tibet, nel fantastico e leggendario regno di Ugarthi). Il fatto è che molti occidentali prima hanno smesso di credere nel Paradiso Terrestre di cui alle scritture, e poi se ne sono fatti uno "su misura" andandolo a cercare dove faceva loro più comodo. A sua volta, Platone ha ripreso e rielaborato secondo i suoi fini di insegnamento filosofico, un proprio racconto fantastico, alla lontana (i "testi più antichi" menzionati nel Crizia e nel Timeo non esistono: i dialoghi platonici sono gli unici testi antichi, ed i primi, in cui si parli, tra l'altro in poche righe, di Atlantide) ispirato a memorie remote di catastrofi che sono avvenute nel Mediterraneo così come in qualunque altra parte del globo. Probabilmente, gli egiziani conservavano memoria della eruzione del vulcano di Thera, oggi Santorini, che distrusse la civiltà omonima, provocando il collasso, altresì, di quella cretese e, secondo studi più recenti, anche di quella nuragica. Secondo alcune teorie, le più recenti, infatti, le colonne d'Ercole - che nel corso dei secoli i Greci hanno sempre più spostato mano mano che scoprivano l'Occidente - altro non sarebbero che lo stretto di Messina e Atlantide la Sardegna, dove, nel cagliaritano, fioriva la civiltà nuragica. Questa entrò in crisi e scomparve ,e se si pensa a quali conseguenze ha avuto la recente eruzione del lontano vulcano islandese Ejavattelapesca, non c'è da stupirsene. In conclusione, ribadisco. Meglio il Bar Sport del web.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so cosa dirti.
      Illustri firme di prestigiosi quotidiani nazionali si rifanno al web come fonte da copiare pari pari.
      Idem per le tesi e tesine di laurea...
      A me sembra che l'Atlandide nell'Atlantico possa andare,
      almeno come figura retorica.
      Se poi cercassi il pel nell'uovo, nessuno mi leggerebbe più...
      Sid

      Elimina
  2. E' un semplice inganno linguistico. Atlante era, certamente lo ricorderai, il gigante che reggeva il mondo, secondo alcuni miti, quindi il nome del continente, come dell'oceano, deriva da lì. "Oceano" poi, sempre secondo altri miti, era il fiume che circondava le terre emerse - e anche un dio. Insomma, se stiamo a guardare i nomi, arriviamo al "lucus a non lucendo". Ricordo che Giangi Poli, un collaboratore di Angela, scimmiottava tutte queste frottole dimostrano che le cabine telefoniche erano un manufatto fenicio. Per far ciò evidenziava come le misure delle stesse avessero una qualche correlazione con le distanze astronomiche e come il nome "teleFONO" derivasse da "tele-PHONO" che a sua volta era "evidentemente" legato alla parola "Phoynikion" - fenicio. Allora ci si rideva sopra. Adesso grazie al web qualche allocco ci crede pure. Un mio nonno era di Cumignano sul Naviglio, minuscolo paesino di - oggi - poco più di 400 abitanti vicino a Crema, e diceva che era il centro del mondo... sta vedere che ho sangue atlantideo senza saperlo... Quanto al copiare dal web: sul web puoi leggere anche che Dio esiste, che la Chiesa Cattolica possiede la Verità, che il Papa è successore di Pietro e Vicario di Cristo in Terra ecc. Ci credi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, con l'avanzare degli anni ed il moltiplicarsi degli stupori senili, spesso mi chiedo se sogno o son desto.
      Il sapere ed il controsapere sono quelli che abbiamo appreso a forza o spontaneamente.
      Tertium non datur.
      E' questo il motivo per cui resto sempre in superficie nei giudizi, lasciando al lettore le personali elucubrazioni in merito.
      L'approfondimento corre purtroppo l'àlea del < ma va a dà via i ciapp ...>.
      Sid

      Elimina
  3. ''L'uomo e' promosso a Dio'' posizione scomoda di questi tempi e anche incerta: quale?
    C'e ne sono parecchi , forse troppi a contendersi l'umane invocazioni .
    B) di Atlantide so ben poco, a ben pensarci quasi nulla se non che nei racconti sentiti mi piaceva fantasticare addentrandomi nella bella e breve descrizione di una civilta' evoluta.
    Mi chiedo ancor oggi che sono grandicella , come sia potuto accadere che solo la piu' evoluta sia scomparsa Cosi' nel nulla, inghiottita dal mare nero della catastrofe, come una punizione . Mi sono piaciute le vostre argomentazioni a riguardo,grazie ad entrambi.:-)

    RispondiElimina
  4. Baudelaire quando non era ubriaco era fatto, e a volte tutte due le cose insieme. In questa situazione è probabile che si sia sentito un Dio. La domanda però andrebbe posta il giorno dopo la sbronza. Più si sale in alto e più le cadute sono rovinose. Meglio stare con i piedi per terra e non fare uso di cannabis.

    RispondiElimina
  5. Mi piace molto il tuo blog , spero che possiamo scambiare di introdurre un software gratuito di recupero della foto .MiniTool Power Data Recovery

    RispondiElimina