martedì 20 settembre 2016

SALOTTO - Settembre 2016 - Catalogo L'eBook in allestimento - Science Fiction

Lunedì 26 Settembre

Dirtitti d'autore

Questo racconto di fantascienza è datato 1952  o giù di lì, quindi in teoria dovrebbe essere libero da copyright , ma in pratica temo che non sia proprio così. Ho il sospetto che ancora non sia del tutto libero da vincoli editoriali, Però non ho mai capito bene come funzioni la faccenda dei cinquant'anni. Adesso pare che vogliano alzare la soglia a 70, se non l'hanno già fatto. Boh... Tuttavia so per esperienza personale che se si opera con cautela e si diffondono nel web le opere solo a scopo divulgativo, mi pare d'aver capito che alle case editrici non interessi granché. In fondo è tutta pubblicità. In ogni caso, su letteralmente ho intenzione di mettere un po' di racconti di questo genere Se qualcuno ha del materiale pubblicabile si faccia pure avanti.

ps: si scrive S.F. (Science Fiction) oppure semplicemente SF?
mi sa che devo togliere i puntini

Poul Anderson (1926-2001), americano, di origini scandinave, laureato in fisica, è stato un importante e amato scrittore di fantascienza (e fantasy), sette volte Premio Hugo e tre Nebula. Negli Anni Settanta Anderson fu Presidente della Science Fiction and Fantasy Writers of America.


Attivo sin dal 1947, anno in cui, ancora studente, pubblicò un racconto sulla rivista Astounding, Anderson, prolifico storyteller, difficilmente catalogabile, scrisse - toccando pressochè tutti i temi della fantascienza e unendo scienza, tecnologia, avventura, poesia, politica e filosofia, hard e soft sci-fi quindi - decine e decine di romanzi (ricordiamo, tra fantascienza e fantasy, almeno Tau Zero/Tau Zero, Quoziente 1000/Brain Wave, Crociata spaziale/The High Crusade, La spada spezzata/Broken Sword, Tre cuori e tre leoni/Three Hearts and Three Lions, Operazione Caos/Operation Chaos, Le gallerie del Tempo/The Corridors of Time, Tempesta di mezza estate/A Midsummer's Tempest), spesso raccolti in cicli (tra questi: La Lega Psicotecnica, La Lega Polesotecnica, suddiviso nei sottocicli di Nicholas Van Rijn e Dominic Flandry, La pattuglia del Tempo, Harvest of Stars, etc.).
(font: varie dal web)



Martedì 20 Settembre


I RACCONTI di CECHOV
Sul catalogo di L’eBook, per la sezione “i CLASSICI” stanno per arrivare i racconti di Cechov.
Non li leggerà nessuno, ormai i meccanismi del web sono ben noti, a far girare il “contaclick” di queste pagine ci penserà qualche studente alla disperata ricerca di un riassuntino che gli risolva il problema impellente dell’interrogazione, e qualche altro blogger sfigato che non sa come riempire la pagina del giorno. In ogni caso, un sito dedicato quasi esclusivamente alla narrativa, non può fare a meno di pubblicare le opere migliori dello scrittore russo, universalmente considerato uno dei padri fondatori della narrativa e in particolare del racconto.
Per tornare a bomba, tra i numerosi racconti brevi, anzi brevissimi, vedrò di scegliere i più interessanti e di pubblicarli in un unico ebook, mentre gli altri, e cioè quelli più lunghetti li posterò singolarmente. Ecco i titoli:

La Signora con il cagnolino    (  6.000 parole ca.)
Il Monaco Nero                        (12.000 “       “      )
La mia vita                                (32.000  “      “      )
Il Duello                                     (36.000  “       “    )

Questi ultimi due racconti sono tra i più lunghi che abbia incontrato in questo genere, e dimostrano ancora una volta quanto labile sia il confine tra romanzo e il racconto, se come parametro si prende soltanto la lunghezza, ovvero il numero delle parole.


(Frame 20/09/2016)


Martedì 13 Settembre

Oggi su LetteralmenteBook:
Paita Tripula – di Claudia Lamma

La conoscete la storiella del tizio che cade dal cinquantesimo piano e, arrivato al quarantanovesimo dice: be’, fin qui tutto bene…???
Non la conoscete??? Be’, se non la conoscete è perché non avete visto L'odio, il film di Mathieu Kassovitz con Vincent Cassel e quasi certamente non avete ancora letto il racconto di Claudia. dal titolo di provenienza quanto mai incerta: Paita Tripula, su LetteralmenteBook. 

In ogni caso sappiate che:
“È tutto superabile se ci si ricorda l’essenziale: possedere la salute ed essere ancora disposti alla vita, preoccupandosi non della caduta, che è un irreversibile dato di fatto, ma alla base di ogni nuovo inizio, e cioè l’atterraggio.” C.L.

ps: Bello il racconto di Claudia, però anche la mia copertina non è niente male, vero?

8 commenti:

  1. fichissima la copertina!
    Grazie Frenk :-)

    RispondiElimina
  2. Concordo con Claudia.
    …Ma non avevo fatto un commento al racconto, io?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Serenella, adesso il tuo bel commento su letteralmente è visibile.
      I commenti su LeBook sono moderati e prima di essere pubblicati devono ottenere il mio visto. Forse è una precauzione eccessiva, ma per l'inizio preferisco così.

      Elimina
  3. Ehmmm io quella storiella la conoscevo da "i magnifici sette" (anche se il piano era il decimo). A raccontarla era Steve Mc Queen.

    RispondiElimina
  4. Allora, qui c'è un ginepraio.
    Da noi il diritto di autore dura 70 anni, ma Anderson è americano e secondo la convenzione di Berna in caso di conflitto tra legislazioni vige la durata più breve (per approfondimenti v. qui https://it.wikipedia.org/wiki/Regola_della_durata_pi%C3%B9_breve ). Negli USA la protezione del diritto di autore, che io sappia,vale 50 anni, ma si deve vedere se ci sono state proroghe e se gli USA hanno aderito alla convenzione di Berna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PS. il termine si computa dalla morte dell'autore e poi si deve vedere se tale diritto è stato ceduto ad altri.

      Elimina
    2. Sì, immaginavo qualcosa del genere. La cautela è d'obbligo, meglio non rischiare troppo ;-)

      Elimina
    3. Sì, immaginavo qualcosa del genere. La cautela è d'obbligo, meglio non rischiare troppo ;-)

      Elimina