lunedì 28 maggio 2018

GERDA - Giovannino Guareschi



Una mattina dell'ottobre del 1944 arrivò al Palazzone una squadra di soldati tedeschi. Erano in piena tenuta di guerra, con una quantità incredibile d'armi addosso e li comandava un sottufficiale alto un metro e ottanta che urlava come un maledetto.
Il vecchio Rolli, investito da una raffica di parole tedesche, allargò le braccia:
        Io non ho fatto niente, — balbettò.
        Voi italiani non fate mai niente! — ruggì lo scatenato in un italiano molto approssimativo ma assai efficace. — Voi italiani tutti angioletti con le ali.
Finì il suo discorso in tedesco ma il vecchio Rolli, pur non comprendendo una sola parola, capì ugualmente il senso dell'invettiva e si preparò al peggio.
Il sottufficiale fece cenno al Rolli di seguirlo e si avviò decisamente verso il parco, dietro al palazzo. Qui giunto, si fermò e si guardò attorno; poi borbottò qualcosa a due della squadra indicando la pianta più grossa. E i due, con la rotella metrica misurarono la circonferenza del tronco a una spanna da terra e urlarono la misura al sottufficiale.